Month: 27 Agosto 2018

Ode al giorno felice

Questa volta lasciate che sia felice, non è successo nulla a nessuno, non sono da nessuna parte, succede solo che sono felice fino all’ultimo profondo angolino del cuore. Camminando, dormendo o scrivendo, che posso farci, sono felice. sono più sterminato dell’erba nelle praterie, sento la pelle come un albero raggrinzito, e l’acqua sotto, gli uccelli […]

Il sentiero accogliente

Il  sentiero vuoto ti accoglie, fragrante d’erba e di piccoli fiori, il sentiero ricoperto dalle risaie che hanno ancora i segni della tua infanzia e l’aroma della mano materna. Cammina con calma, serenamente. I tuoi piedi toccano in profondità la Terra. Non lasciare che i tuoi pensieri ti portino via, torna sul sentiero in ogni […]

Il viaggio

Sull’asfalto le ruote girano, le ruote si fermano. Scivolano verso luoghi lontani, dove il passaggio del vento si rompe, dove il cielo di nuvole si apre in un tiepido sole, dove il mare si muove come tante piccole stelle, dove i muschi profondi si affondano. Ruote bagnate di pioggia, screpolate dal fuoco, asciugate dall’aria, rotte […]

Reprimere le emozioni

I bambini reprimono gran parte delle loro emozioni per adattarsi alle condizioni dell’ambiente familiare. Cominciano col trattenere le espressioni di paura, rabbia, tristezza e di gioia perché pensano che i loro genitori non siano in grado di confrontarsi con questi sentimenti. Di conseguenza diventano sottomessi o ribelli; né l’uno né l’altro di questi due atteggiamenti […]

“Oh Dio!”. Il pianto: l’emozione liberatoria

Piangere significa accettare la realtà del presente e del passato.  Quando ci abbandoniamo al pianto, sentiamo o percepiamo la nostra tristezza e ci rendiamo conto di quanto siamo feriti e quanto duramente siamo stati danneggiati. Se un paziente mi dicesse, come qualcuno ha fatto: “Non ho niente per cui piangere”, potrei rispondergli soltanto: “E allora perchè […]

Onorare il corpo

Il libro è l’autobiografia di Alexander Lowen, pubblicata in Italia nel 2011 con l’introduzione di suo figlio Fred, che è l’attuale Presidente della Lowen Foundation. Una biografia autentica, che descrive tutta la sua vita: dai suoi primi lavori, a quando diventa medico, al conflitto con la madre, all’incontro con il suo maestro W.Reich, all’amore con […]

Arrendersi al corpo

La resa del corpo Gli stati emotivi influiscono direttamente sulla respirazione. Quando una persona è molto arrabbiata, il respiro diventa più rapido, per aiutarla a mobilitare una maggiore quantità di energia per l’azione aggressiva. La paura ha l’effetto opposto: spinge la persona a trattenere il respiro perché nello stato di paura l’azione è sospesa. Se […]

La nostra armatura e i sette segmenti

Wilhelm Reich, neuropsichiatra austriaco ed allievo di Freud, scoprì che l’uomo è prigioniero di una corazza muscolare (rigidità corporee)  e caratteriale (atteggiamento per bloccare le emozioni), impedimenti che con il tempo non gli  permettono il raggiungimento della propria identità e creatività. Lo stato cronico della contrazione muscolare aumenta l’indurimento del carattere, riducendo la comunicabilità, l’amore, […]