Single post

Una passeggiata consapevole


Camminare è una dei migliori esercizi fisici, uno strumento semplice ma efficace per combattere lo stress e migliorare l’umore.

Una passeggiata nella natura può farti vedere il mondo da un’altra prospettiva. Farlo in maniera consapevole ti dà la possibilità di prestare attenzione al momento che stai vivendo, il presente.

Quando attivi tutti i tuoi sensi, potrai accorgerti di ciò che è attorno a te: dal profumo dei fiori, dall’aroma dell’erba tagliata, dall’odore un pò muffoso delle foglie cadute. Se ti guardi intorno potrai vedere cosa ti circonda, ascoltare il rumore degli alberi o degli animali che popolano quel luogo.

L’altra mattina ad esempio camminavo lungo un sentiero di campagna, vicino al luogo in cui vivo. Era una bellissima giornata, insolita in questo periodo di dicembre. All’ improvviso mi sono accorta che il mio umore era cambiato di colpo: la mia mente ha iniziato a vagare su mille pensieri, era come un fiume in piena: pensieri negativi sulla mia famiglia, su ciò che poteva accadere ai miei figli, a me, al mio compagno.

Poi mi sono fermata e ho dato un nome ai miei pensieri, li ho chiamati “INUTILI PREOCCUPAZIONI”.

Poi mentre camminavo ho notato lungo il tragitto un uccellino seduto sulla sponda di una panchina di legno.

Era piccolo, di colore grigio, se ne stava lì impettito come se non avesse nessuna preoccupazione al mondo. Subito dopo accanto a lui ne è arrivato un’altro, e poi un altro ancora. Tre tutti in fila ben piantati con le zampette sulla panchina pronti a decollare verso quel cielo terso, in quella splendida giornata di sole.

Un momento di semplicità e di armonia, ma anche di forza, quella forza calma che mi ha riportato al momento presente, strappandomi un sorriso che ha aperto mio cuore al buon umore.

Una delle attività favorite della mente è quella di vagare nel passato e nel futuro e di perdersi nei pensieri. Alcuni pensieri sono piacevoli, altri sono carichi di ansia e dolore. Ma sia in un caso sia nell’altro il pensiero esercita una tremenda attrazione sulla nostra attenzione. Durante gran parte della nostra pratica, i pensieri sopraffanno la percezione del momento presente. Jon Kabat Zinn



Lascia un commento